Gardaland è sempre più internazionale e per la stagione 2018 punta a rafforzarsi nei suoi bacini esteri di riferimento come Austria e Germania, oltre a presidiare nuovi mercati europei: Gran Bretagna e Russia in primis. Nel 2019? Il debutto in India e Cina – mantenendo però l’appeal in Italia – forte anche delle sue due strutture ricettive, Gardaland Hotel e Gardaland Adventure Hotel.

«Dopo aver chiuso il 2017 con il consolidamento del traffico sia italiano che estero, raggiungendo una crescita del +2% sul trade che equivale al +4% del revenue, siamo pronti ad affrontare una stagione impegnativa ma stimolante. Abbiamo centrato gli obiettivi prefissati, inoltre, anche con gli alberghi, e di conseguenza procediamo spediti in una strategia B2B che spero continui a portarci buone soddisfazioni commerciali», commenta Carlo Fossili, head of sales di Gardaland.

Buoni risultati arrivano dai combinati parco+hotel sugli short break dall’estero, «e c’è un forte incremento nell’emissione dei voucher – prosegue Fossili – Invece, in Italia, sulla medesima soluzione che rappresenta un valido strumento di vendita per le agenzie di viaggi, abbiamo avuto gli stessi numeri dell’anno precedente, con il centro sud a fare da traino».

Guardando alle novità, si punta molto sull’area Peppa Pig Land. E ancora: «Sulle nuove attrazioni costruite nell’isola dei pirati e sul filmato 4D a Time Voyagers, con due show e spettacoli serali richiesti direttamente dalla clientela».

Procede, poi, l’attività di early booking: «Sugli alberghi equivalgono al 40% le prenotazioni anticipate, sia in Italia che all’estero, in particolare Germania e Austria, ma anche Belgio, Olanda e Israele. Stiamo avviando operazioni anche verso nuovi bacini come il Regno Unito, in collaborazione con il t.o. Jet Holidays, che vanta una charteristica su Verona interessante, e infine sul tailor made rivolto al mercato russo e arabo», prosegue il responsabile vendite.

A completare la strategia 2018 di Gardaland – sono in corso i contatti per intraprendere rapporti con Cina e India – c’è la partnership con Legoland Deutschland, il parco divertimenti a tema Lego più vicino al nostro Paese, e l’accordo con Aquardens, terme a pochi chilometri da Verona, a Santa Lucia Pescantina, ideale per le famiglie. E la scontistica riservata al trade, con la riduzione del 20% prevista dal 9 al 27 aprile e un regime commissionale confermato al 10%.