Il crescente interesse dimostrato da parte dei turisti stranieri, spinge Gardaland a sviluppare nuovi potenziali mercati, fuori e dentro l’Europa, e a siglare accordi con importanti tour operator.

La Germania rimane il mercato di riferimento di Gardaland Resort, che rinnova i contratti con i più importanti tour operator, seguono il mercato austriaco, olandese e belga.

Per il mercato inglese è stata sottoscritta una collaborazione con Jet2holidays, tour operator specializzato in viaggi per famiglie che dall’estate 2018 garantisce 8 voli settimanali su Verona, ma che – dalla primavera 2019 – aumenterà del 22% il flusso dei visitatori nell’area.

Altro mercato emergente e di grande interesse è Israele con il quale Gardaland Resort ha stipulato contratti con vari tour operator di primaria importanza.

 

Fonte: Guidaviaggi