Nato nel 1998 assieme alla nuova area di Blue Tornado e Space Vertigo, il Convention Center era chiamato palacongressi e solo sucessivamente prese il nome attuale. La struttura è un riutilizzo del vecchio Padiglione Barbie opportunamente ricolorato di verde. All’inizio venne presentato il Laser Show, spettacolo che veniva presentato davanti alla Valle dei Re ma che era qualitativamente peggiorato. Sucessivamente venne trasformato nel Night Dream Show con una cascata d’acqua con proiezioni e laser che servirono da spunto per la rinascita degli show serali di fronte alla Valle dei Re. Infine si decise di realizzare show con ballerini e artisti e venne utilizzato così per diversi anni, tra favole (Alice nel Parco delle Meraviglie, la Piccola Fiammiferaia) e Cori Gospel nel periodo invernale. Divenne anche teatro di un grande artista delle Bolle di Sapone che ebbe uno show tutto suo. Dal 2007 il Convention Center non fu più adibito agli spettacoli ma esclusivamente ai meeting aziendali.

La struttura è stata recuperata nel 2010 per la realizzazione dell’attrazione Inferis. Dopo la dismissione dell’attrazione il Convention Center è stato nuovamente abbandonato in attesa del suo recupero e implementazione per la novità 2015 Oblivion: The Black Hole. E’ stato implementato nella nuova grande area realizzata per il rollercoaster e diventato zona coda interattiva.

Spettacoli

Comments are closed.