Distribuzione e habitat
L’abramide comune è originaria delle acque dolci europee comprese tra i Pirenei ed il Mar Caspio. In Italia l’abramide è alloctono, è stato oggetto di introduzioni per la pesca nel XX secolo e la sua presenza è accertata al bacino idrografico del Po, dell’Arno, del Tevere e del Brenta, nel Piave e nel Sile.
Descrizione
L’abramide comune raggiunge una lunghezza maggiore di 80 cm ed un massimo di 8 kg di peso.
Il capo è di dimensioni ridotte rispetto al corpo, piuttosto compresso ai fianchi. Nella bocca, anch’essa di piccole dimensioni e con mascella superiore più sporgente, si rileva un’unica serie di denti faringei posta su entrambi i lati. La serie delle pinne ne comprende una dorsale, una caudale forcuta, un’anale molto allungata e le pinne pari. La livrea comprende una tonalità di colore uniforme che varia dal grigio metallico al bruno scuro, variabile per ogni individuo. Le pinne sono grigie, chiare o scure. È un pesce longevo, che può raggiungere i 17 anni di età.
Fonte: Wikipedia
abramide comune

Comments are closed.