Dopo l’esperienza maturata con la realizzazione delle scenografie del Gardaland Sea Life Aquarium (Oltre che delle più importanti e imponenti scenografie del parco), Poliscultura fu chiamata anche per la realizzazione di alcune scenografie del Jesolo Sea Life. Anche questo acquario fu realizzato con un abbondante uso di scenografia richiamante i “mondi” del parco di Gardaland. Poliscultura realizzò le parti di finta roccia e legno presenti lungo le varie stanze della struttura, lavorando i dettagli delle pareti. Ecco uno sguardo a porte chiuse dei lavori in fase di ultimazione del Jesolo Sea Life.

La locanda del Corsaro Nero, il ristorante del Villaggio Tudor, subì nel 2000 un notevole cambiamento e ampliamento. Dell’originale venne tenuta solo la facciata esterna, il resto fu completamente rifatto e ampiamente tematizzato. Fu realizzato anche un soffitto illuminato con tantissimi punti a fibra ottica che andava a simulare un ciclo giorno/notte continuo. Di seguito vi proponiamo delle imperdibili immagini della realizzazione della Locanda costruita e scenografata da Poliscultura.

Francesca Senette, 42 anni, è da poco tornata in tv con “YoYoga!” su DeaJunior, canale 623 di Sky, ma nonostante gli impegni di lavoro è riuscita a ritagliarsi una giornata a Gardaland insieme al marito Marcello Forti e ai due figli, Alice di 11 anni e Tommaso di 4. Con loro anche un’amichetta della primogenita.

Francesca a Gardaland si è divertita un mondo. Durante la visita al parco-giochi ha fatto un giro sulle montagne russe e si è anche scattata un selfie con i fan. La Senette insieme ai bambini è a suo agio e ora si occupa di loro pure per lavoro: la sua nuova trasmissione infatti ha l’obiettivo di spiegare ai più piccini l’arte dello yoga. Una disciplina per tutte le età che fa bene al corpo e alla mente.

Francesca Senette è una mamma attenta e premurosa. Ci tiene che i figli seguano una sana alimentazione e  facciano attività fisica. Le foto scattate a Gardaland sono sicuramente la prova che è riuscita insieme al marito a costruire una famiglia felice e armoniosa.
Tutta la family si è divertita anche con il simpatico Prezzemolo e su attrazioni acquatiche come Raptor. Il piccolo Tommaso ha potuto giocare nelle aree dedicate ai bimbi della sua età con Kung Fu Panda Academy e Fantasy Kingdom.

Fonte – Gossip.it

L’attore si rilassa a Gardaland con la famiglia e un gruppo di amici. Assente la fidanzata Adua Del Vesco, che ha trascorso qualche giorno nella sua Sicilia

#gardaland #gabrielgarko

 

Durante i primi anni di apertura di Gardaland e fino circa  al 2005, i visitatori che arrivavano in treno e scendevano alla stazione di Peschiera del Garda, potevano assaporare la magia del mondo del parco divertimenti grazie a una riproduzione scenografica di un villaggio western, con una versione in miniatura del TransGardaland Express. Seguendo questo piccolo villaggio si arrivava direttamente al parcheggio riservato al Bus Navetta di Gardaland per accompagnare gli ospiti al parco.

La realizzazione della scenografia del villaggio western della stazione ferroviaria di Peschiera del Garda fu affidata a Poliscultura che ne curò la costruzione e i dettagli, per immergere i visitatori nel magico mondo di Gardaland.

Recentemente la scenografia è stata modificata per renderla più “fumettosa” colorando le varie parti degli edifici adattandoli al tema di Fantasy Kingdom.

Poliscultura, azienda di scenografie che abbiamo imparato a conoscere in questo anno grazie alle loro fotografie della costruzione di alcune delle più importanti e imponenti scenografie del parco, ha collaborato con Gardaland sin dai suoi primi anni di vita.

Il Bar Casetta dei Fiori, che sorgeva dove ora sorge il Buffalo Ranch, è stato un bar storico del parco e, con l’ampliamento e la massiccia tematizzazione delle aree, nei suoi ultimi anni di vita era un elemento nascosto e fuori contesto.

Ma nonostante questo, quello che lo rendeva interessante era la sua scenografia floreale realizzata da Poliscultura: Fiori e foglie giganti ricchissimi di dettagli ma non solo: anche i lampioni nelle vicinanze del Bar Casetta dei Fiori erano a tema.
Ecco a voi alcune immagini storiche della struttura appena ultimata.

Il 21 Ottobre 2016, Maurizia Cacciatori, accompagnata dal marito Francesco Orsini e i due bambini – Carlos Maria, 5 anni e Ines Lourdes, 4 anni – si è regalata un week end di relax e divertimento a Gardaland.

 L’ex pallavolista italiana, protagonista delle Olimpiadi di Sidney come atleta della Nazionale Italiana di Pallavolo, è reduce dalla sua esperienza di intervistatrice a Rio dei campioni olimpici, che si è rivelata per lei una grande e strepitosa avventura.

Da capitana della propria squadra familiare, Maurizia ha passeggiato in lungo e in largo per le vie del Parco, ricche di zucche in perfetto stile horror per Gardaland Magic Halloween, non facendosi sfuggire l’occasione di divertirsi nell’area Fantasy Kingdom e Valle dei Re. Un’intera giornata di puro divertimento prima di tornare agli impegni di tutti i giorni. Maurizia ad oggi è impegnata come coach per veicolare, all’interno delle aziende e delle famiglie, i valori dello sport perché, per l’ex pallavolista, il concetto di squadra parte in primis dal nostro ambiente quotidiano.

Fonte: Affaritaliani.it

Prima del sì, Jan Hartmann ha deciso di trascorrere una giornata all’insegna del relax e del divertimento a Gardaland! Il famoso attore tedesco protagonista di diverse stagioni della soap opera Tempesta d’Amore – giunta alla 12ma stagione in Germania e in onda su Rete 4 in Italia – è salito a bordo dei rollercoaster del Parco prima di raggiungere l’altare e provare “il brivido dell’ amore eterno” con la bella Julia.

Dopo un volo sfiorando gli ostacoli di Raptor, un salto da 42 metri di altezza con Oblivion, un romantico tour sui gommoni di Jungle Rapids ed un tuffo nell’acqua con Fuga da Atlantide, i futuri coniugi hanno scaricato un po’ di ansia pre-matrimoniale tra sorrisi, urla e grande gioia. La coppia ha passeggiato in lungo e in largo per le vie del Parco lasciandosi coinvolgere dalle sue atmosfere, dai giardini dell’area Medievale di Gardaland alla fumettosa Fantasy Kingdom, scherzando tra loro e scattando selfie per divertimento. “Il matrimonio è come le montagne russe – ha dichiarato Jan – ha inevitabilmente alti e bassi, ma sono sicuro che io e Julia sapremo divertirci e superare tutti gli ostacoli in ogni momento.

meglio conosciuto come Niklas Sthal, chef appassionato che rileva la cucina dell’hotel Furstenhof nella soap tedesca, è un volto noto al grande pubblico italiano amante delle telenovelas. In passato era stato protagonista di “Alisa, segui il tuo cuore” e aveva avuto il piacere di apprezzare la bellezza dell’Italia grazie a “Crociera per la felicità”, una fiction per la tv tedesca girata in Sicilia e andata in onda a fine agosto su Rai 2. Del nostro Paese, il bell’attore ama la cucina, il panorama, i borghi e il calore della gente. Un colpo di fulmine scoccato tanti anni fa quando era bambino e trascorreva le sue vacanze con i genitori sul Lago di Garda. Da qui nasce la visita a Gardaland e il matrimonio celebrato alla riservatissima Isola del Garda che accoglierà i numerosi ospiti, tra cui attori e registi.“
Il Consorzio Lago di Garda Veneto, che ha accompagnato l’attore e la sua futura moglie durante questo soggiorno in Italia e durante la scelta della location per il matrimonio, ha deciso di riconoscere a Jan Hartmann il titolo di Ambasciatore in Germania del Consorzio Lago di Garda Veneto. “Jan Hartmann rappresenterà così il Lago di Garda da lui tanto amato nel suo Paese e ne sarà messaggero” – ha dichiarato Paolo Artelio Presidente del Consorzio. Il Consorzio ha così deciso di omaggiare Jan di alcuni prodotti enogastronomici tipici del territorio gardesano.  Un’ottima opportunità per il Lago di Garda di portare la propria immagine e la propria cultura oltre i confini nazionali soprattutto in Germania, da cui provengono il 55% dei visitatori stranieri che giungono sempre più numerosi durante tutto l’anno.

Fonte: Veronasera

 

 

Fantasy Kingdom, il “Parco dentro al parco” come veniva definito nel 2001, anno della sua inaugurazione. L’area doveva avere un enorme albero/casa di Prezzemolo al centro ma a causa del maltempo, ritardi e cambiamenti in corso d’opera, nel 2001 mancava proprio il simbolo di quell’area.

L’albero di Prezzemolo che tutti oggi conosciamo, venne inaugurato nel 2002 assieme a Magic House. L’enorme scenografia fu realizzata da Poliscultura che ha curato i dettagli dell’albero e delle due casette poste alla base.

Il tempo di realizzazione dell’Albero di Prezzemolo fu di circa 3 mesi.

Ecco a voi le imperdibili foto della realizzazione del simbolo di Fantasy Kingdom dove si possono vedere anche i titolari di Poliscultura, Andrea e Chiara, all’opera durante la fase di tematizzazione della struttura.

Sul finire degli anni 80 e fino a circa metà anni ’90 a Gardaland fu costruito un piccolo negozio che conteneva un miscuglio di gadget dell’intero parco. Era possibile quindi trovare i principali gadget e articoli regalo del parco e delle varie aree tematiche presenti.

La struttura venne ubicata a fianco della Giostra Cavalli, dove ora è presente il Chiosco a tema medievale. La struttura del negozio vedeva dei pannelli rappresentanti le principali attrattive del parco e la scenografia richiamava la struttura della vicina Giostra Cavalli.

Poliscultura curò la parte scenografica con la realizzazione degli elementi quali la sommità dell’edificio con la punta e la corona.