Dopo il nostro incontro col reparto marketing di Gardaland vi riassumiamo qualche info e curiosità .

LA MALEDIZIONE DELLO SCIAMANO. Una cosa ci ha sorpresi e ci ha fatto piacere. L’articolo e in particolare, l’immagine, che abbiamo fatto sulle “cosa che non sono andate bene” per Gardaland 2017, che con ironia, abbiamo intitolato “la maledizione dello sciamano”, è stato usato dal responsabile marketing nell’incontro di fine stagione con i dirigenti Merlin per presentare in modo efficace e conciso cìò che, palesemente, è andato storto nel 2017. A GardalandTribe fa molto piacere, soprattutto, perchè il tutto è stato letto nella giusta chiave ovvero la critica fatta per prendere spunto e migliorare e non come critica distruttiva per il resort gardesano.

Ma veniamo alle novità.

Quest’anno Gardaland lancerà novità per vari target…e nei prossimi anni dovrebbero arrivare novità non solo interne al parco…

PEPPA PIG LAND. Come sappiamo, a fianco dell’ingresso di Gardalanad, nell’ex area pic nic, sorgerà “Peppa pig land”, un mini mondo a tema dedicato a Peppa Pig e gli altri personaggi del famoso cartone animato.

Tre saranno le attrazioni dell’area a tema. Molti pensano che il personaggio sia in declino ma, in realtà, Peppa ha sempre un grande successo marketing ed è rilanciata dalla nuova serie tv.

L’area, secondo quanto si può vedere dal minisito, comprenderà una giostrina-mongolfiere che porta in alto i bimbi su colorate mongolfierine verso PeppaPig, delle barchette su acqua attorno ad un castelletto e un buffo trenino. Pare anche di vedere le famose pozzanghere, che potrebbero essere come le “colline salterine” di “Prezzemolo land”. Come ultima info ci sarà l’incontro coi personaggi e un possibile mini show.

Per ora si sta cercando una soluzione diversa per un’eventuale nuova area pic nic.

IL RESTYLING DE “I CORSARI”. L’attrazione non verrà snaturata ma potenziata e rivisitata. Potrebbe cambiare la storia, almneo in parte, e potrebbe cambiare, parzialmente, il nome. Rassicuriamo chi ha paura possa diventare interattiva…non si sparerà!

NUOVO FILM 4D La nuova stagione vedrà l’arrivo di un nuovo film 4d al “time voyagers”…un filmato da “botteghino”…quindi qualcosa dal mondo del cinema come è già successo in passato….noi un’idea ce l’abbiamo……

NUOVI SHOW 2018. Per quanto riguarda gli show ci aspettano nuovi show al palatenda e al Gardaland Theatre! Arriverà in estate un nuovo grande show serale in piazza Egitto, non al palablù purtroppo.

APERTURE SPECIALI ed EVENTI. Rimanendo nell’ambito “night is magic” ed eventi il parco conferma solamente il ripetersi di “notte bianca” e “halloween party” e dell’apertura “magic circus”. Quindi sono cancellati “compleanno del parco” e “alegria latina. La riduzione degli eventi permetterà al parco di creare poche cose ma fatte con molta più progettazione ed organizzazione. Ovviamente sono sempre confermati “night is magic”, “oktoberfest”, “magic halloween” e “magic winter”!

In totale ci saranno 10 giorni in più di apertura al pubblico….e si smentisce quanto scritto in certe pagine social…la chiusura del “night is magic” rimane alle 23. non alle 21!! Cambia solo la chiusura in settimana, quindi week end esclusi, in stagione normale che sarà alle 17.

ATTRAZIONI IN DUBBIO? Rimane attiva l’attrazione “ramses, il risveglio” mentre non si è ancora decisa la sorte di “Sequoia adventure” ormai ferma da mesi.

La nuova stagione dovrebbe vedere una rivalutazione dei giochini sparsi per il parco, per vincere peluches e pupazzi, poiché si è capito che non piacciono troppo…

Stop anche per nuove aperture del settore food.

ABBONAMENTI E BIGLIETTI. Si è parlato molto dei nuovi abbonamenti che hanno costi diversi, prevedono nuove soluzioni legate al target di Peppa pig e che vengono implementate con nuovi vantaggi per gli abbonati.

Il costo del biglietto normale dovrebbe seguire questo trend e, pensiamo noi, non subirà variazioni…ma è una nostra ipotesi.

Non avete idee per il pranzo di Natale? vi viene incontro Gardaland!

Telefonando allo 045/6404 000  potete richiedere maggiori informazioni e la disponibilità per questo evento che si concluderà con uno speciale Show al Gardaland Theatre riservato ai commensali del pranzo del Natale e agli ospiti dell’Hotel.

Ecco il menu proposto per Natale

 

Mirko ci invia degli screen shot relativi ad un sondaggio che Gardaland sta inviando via mail a vari “fan” in merito ad un NUOVO HOTEL A TEMA.

La prima schermata ci rivela due possibili nomi della struttura e alcuni dettagli. Ve lo riportiamo di seguito:

Vola sulle ali della magia e lasciati trasportare nel mondo incantato dell’esclusivo Gardaland Enchanted hotel/Gardaland magic hotel.

All’arrivo resterai di stucco di fronte ad un gigantesco cappello da mago circondato da funghi magici, luci, giochi d’acqua ed effetti sonori ti accompagneranno nel regno della magia.

Ammira la reception che è un luogo davvero incantato, con la facciata a forma di caratteristico  cappello da mago.

All’interno troverai libri, pozioni, mantelli da mago e bacchette magiche e non potrà mancare un enorme calderone magico, pieno di strabilianti incantesimi!

Scegli tu da dove iniziare questo magico viaggio:

trasformati in un potente mago alle prese con pozioni e bacchette magiche, scopri la foresta incantata popolata da alberi parlanti, elfi e fate;

oppure avventurati nel mondo incantato dei ghiacci dove incontrerai magiche creature della neve

Le immagini allegate nelle varie fasi del sondaggio mostrano proprio ciò che è descritto maghi, pozioni, foreste incantate e mondi ghiacciati. Le immagini si riferiscono a famosi film e parchi relativi a questi mondi quali Harry Potter, Disneyland, Frozen etc…

Staremo a vedere se e dove sorgerà questo nuovo hotel e se le descrizioni corrisponderanno realmente al risultato. Diciamo ciò perchè anche il Gardaland Adventure Hotel avrebbe dovuto avere il “tutankHamon restaurant pieno di effetti speciali e di luci…ma poi il progetto è stato ridimensionato…

Sono di famiglia pugliese. Per noi la cucina è sempre stata molto importante”. A parlare è Dario Stragapede, pugliese doc, nonché executive chef del Gardaland Hotel Resort.

In questa intervista concessa a Bergamosera, racconta i segreti del suo modo di cucinare e dei ristoranti che gestisce, negli alberghi del celebre parco di divertimenti del Garda. Fra le novità più recenti, insieme al bistrot in stile egizio dell’Adventure Hotel denominato Tutankhamon, è nato un nuovo progetto: il Matka.

 

Si tratta di un ristorante gourmet da una quarantina di coperti nel quale poter gustare piatti di alto livello studiati e preparati da chef Stragapede.

Chef, ci racconta da dove arriva la sua passione per la cucina?E’ nata quando ero piccolo. Ho iniziato seguendo mia nonna, prima imparando la pasticceria e poi la cucina vera e propria. Quando poi ho deciso di farne il mio lavoro, inizialmente i miei genitori mi hanno un po’ contrastato ma io ho seguito il mio istinto e sono andato avanti. Le prime esperienze lavorative le ho avute molto presto: il mio primo ingresso in una cucina è stato intorno ai 12-13 anni. Era il ristorante del papà di un amico, ed ho cominciato lavando i piatti.

E poi?
Dopodiché mi sono iscritto alla scuola alberghiera di Castellana Grotte, una delle prime del sud Italia, e contemporaneamente lavoravo la sera: sono stato in una nota pasticceria barese, in una pescheria, in una panetteria e anche in una macelleria. Questo mi ha permesso di specializzarmi in tutti i reparti che compongono la cucina.

 

Quando è entrato per la prima volta in una cucina dalla porta principale, cioè come cuoco?
Subito dopo il servizio militare, finita la scuola. Ho lavorato in diverse cucine importanti in Italia, come quella dell’hotel Sheraton, per poi approdare a Gardaland. Qui sono arrivato nel 2004 e sono rimasto fino

al 2010, quando me ne sono andato a malincuore a causa di contrasti familiari: mia moglie è sarda e aveva nostalgia della sua regione, quindi ci siamo trasferiti lì. In Sardegna ho lavorato come chef all’Antas Resort ed ho partecipato all’avviamento di diversi ristoranti ottenendo ottimi risultati. Poi c’è stato il ritorno nel nord Italia, quando sono diventato personal chef di una famiglia di industriali mantovana: in quel periodo, per esigenze dei miei datori di lavoro, mi sono specializzato nella cucina sana ed in particolare nelle cotture a basse temperature o sottovuoto.

E poi c’è stato il ritorno a Gardaland…
Esatto, è successo nel 2013 quando il direttore mi ha chiamato per sfidarmi a rimettermi in gioco. Ho iniziato, insieme alla mia squadra, a rivoluzionare la ristorazione del Gardaland Hotel. Per esempio abbiamo eliminato completamente il surgelato ed introdotto il croissant fatto a mano da noi. Ogni giorno una persona lavora 8-10 ore per preparare dai 1.200 ai 1.800 croissant per i nostri ospiti, che gradiscono molto.

Lo scorso dicembre è partita la fase di test, diciamo così, e dal marzo di quest’anno invece c’è stato l’avvio vero e proprio. Matka è nato come un sogno personale, partendo dal presupposto che i bambini sono i miei primi ospiti. Però spesso, e lo dico per esperienza personale, nei ristoranti gourmet i bambini non sono molto ben visti, perché sono chiassosi o si muovono per il locale, facendo sentire a disagio anche il resto della famiglia. Io invece ho voluto creare un family gourmet, con cucina di qualità e ricercata, ma dove i bambini siano assolutamente i benvenuti. In questo modo ho notato che anche i più piccoli, pur avendo una certa “libertà d’azione”, si comportano in maniera molto composta a tavola.

Quali sono le proposte culinarie del Matka?
Proponiamo una “carte” gourmet classica per gli adulti ed una dedicata ai bambini. Abbiamo poi creato due percorsi degustativi che deviano da quelli solitamente proposti, azzardando un po’. Si chiamano “Maa” e “Meri” che in finlandese significano terra e mare. Sono due percorsi sensoriali legati al nome del ristorante (Matka in finlandese significa viaggio), che hanno l’obbiettivo di portare l’ospite a fare un’esperienza diversa da quella del classico gourmet, trasmettendo emozione.

Quali sono le particolarità dei due percorsi?
Maa e Meri sono due percorsi degustativi che abbinano piatto e calice di vino a un prezzo abbordabile, 85 euro. Il piatto è composto da quattro portate: antipasto, primo, secondo e dessert, e la vera particolarità è rappresentata dalla sublimazione composta da vapori aromatici che creiamo usando il ghiaccio secco. In sostanza produciamo infusi aromatici abbinati ai piatti, che poi portiamo in tavola contenuti in un’ampolla nella quale viene inserita la pasticca di ghiaccio secco: l’effetto è una cascata di vapore che finisce sul piatto preparando il palato ad una migliore degustazione.

Ci racconta un piatto tra quelli che servite e con quale vino lo abbinerebbe?
Mi sento di consigliare i tagliolini affumicati con granchio reale, vongole veraci ed astice, mantecati a freddo con olio di olive coratine ed abbinati ad una burrata campana. Io consiglio di accompagnare questo piatto molto delicato con un calice di Fiano di Avellino, un vino anzitutto accessibile dal punto di vista del prezzo. E’ un vino dal sapore molto fruttato, con un sentore di pesca bianca, semplice ma allo stesso tempo strutturato al naso.

All’interno del Gardaland Adventure Hotel c’è il ristorante Tutankhamon, ce lo descrive?
Si tratta di un ristorante a la carte, in stile bistrot, che propone pasti veloci senza trascurare la qualità. Per esempio nel nostro menù c’è la pizza a lievitazione naturale con lievito prodotto da noi: l’impasto è realizzato con farine biologiche per garantire la massima qualità. Come condimenti usiamo il pomodoro San Marzano e mozzarella fior di latte pugliese o bufala ciociara, la classica zizzona. Tutto questo ad un prezzo accessibile a tutti.

Fonte: Bergamo Sera.

Iniziata la stagione 2017 dopo il successo di quella 2016, Gardaland guarda al futuro, e se una delle novità per il 2018 sarà la collaborazione con Il Vittoriale per portare una piccola mostra permanente dedicata a Gabriele D’Annunzio all’interno del parco, per il 2019 è previsto un Villaggio Turistico sulle rive del Lago adiacente al parco divertimenti. Non si sanno ancora i dettagli o come sarà realizzato ma dalle poche parole dell’amministratore delegato Aldo Maria Vigevani crediamo possa essere una sorta di Disney Village o, in questo caso di Gardaland Village.

In futuro, anche se non per il 2019, è previsto anche un terzo Hotel, ma bisognerà aspettare un pò più a lungo.

Ecco un interessante articolo legato al recente successo del parco, del suo futuro e dell’aumento dei visitatori e i mercati che cerca di attrarre.

 

Archiviato il 2016 con un incremento del 3 per cento negli arrivi (oltre 3 milioni in totale), Gardaland dà il via al suo 42esimo anno di attività con alcune novità di prodotto e una promessa: l’apertura, nel 2019, del primo villaggio turistico collegato con il parco.

L’annuncio è stato dato dall’amministratore delegato Aldo Maria Vigevani nel corso della giornata di riapertura del complesso: “Non sarà ovviamente un villaggio turistico come siamo abituati a intenderli – ha spiegato il manager – con i clienti che arrivano e ‘vivono’ all’interno del villaggio. Sarà un’area collegata con Gardaland, in riva al lago, con la quale noi punteremo piuttosto a fare ‘uscire’ dal villaggio i clienti. Ovviamente per portarli più volte nel parco con pacchetti studiati ad hoc”.  Discorso diverso invece per il terzo hotel, dopo quello inaugurato lo scorso anno, per il quale bisognerà attendere più a lungo.

Crescono i visitatori esteri
Vigevani ha inoltre posto l’accento sulla componente straniera dei visitatori, arrivata al 30 per cento del totale degli ingressi; cifra che sale al 45 per cento per quanto riguarda i pernottamenti negli hotel (contro il 10 per cento del 2005). E sta diventando sempre più importante anche la ricaduta occupazionale, in continua crescita anno dopo anno, grazie all’aggiunta di nuove attrazioni e all’aumento del ricettivo: “Quest’anno a pieno regime – ha spiegato l’a. d. – avremo 1.550 addetti, mentre ora in bassa stagione partiamo con 900 persone”.

Intanto, per quanto riguarda le novità del 2017, Gardaland guarda alla realtà virtuale con la montagna russa Shaman. Una new entry protagonista in negativo nella giornata inaugurale (“Il fornitore non ha rispettato i tempi” ha spiegato con imbarazzo Vigevani nel corso della conferenza stampa), funestata anche dall’incidente tecnico all’impianto elettrico, che ha determinato un intervento di emergenza sull’attrazione Sequoia e lo stop alle varie ‘giostre’ per circa un’ora. Poi il 2017 di Gardaland ha definitivamente preso il via.

 

Fonte: TTG Italia

Scriviamo a Gardaland che, cortesemente, ci risponde dandoci nuove interessanti info sulla nuova stagione!! Buona lettura

  • GardalandTribe Su altre pagine abbiamo letto di un nuovo ristorante al posto dell’ex “4D adventure”. Ci potete dare maggiori info magari sul tema o sul nome?  Gardaland: L’attrazione “The Spectacular Adventure Cinema” diventerà una brasserie. Il nome sarà  T-REXtaurant.
  • GT Ci saranno altre novità nella ristorazione o negozi? G: Un’altra novità consiste nel restyling del bar Aladino che diventerà Aladino Coffee Bar e offrirà un’amplia scelta di tipologie differenti di caffè.
  • GT Qualche news in merito a Shaman? Info su scenografia, punto vendita o altre info particolari?  G: Le scenografie di Shaman sono caratterizzate da elementi che rimandano al mondo dei nativi Americani e all’ambiente delle Montagne Rocciose: rocce, totem indiani scolpiti nel legno a simboleggiare gli animali guida, pelli decorate, l’enorme catturasogni, treni in simil-legno
  • GT Molti si chiedono come sarà gestita l’igenizzazione dei vari visori nel passaggio tra un visitatore e l’altro…questione simile a quella degli occhiali 3D di qualche anno fa sia per il parco che, in generale, nei cinema. G: I visori saranno dotati di una soluzione removibile monouso.
  • GT Per caso ci sono info sulle sistemazioni scenografiche per il ritorno di Time voyagers? Tra l’altro la notizia è stra apprezzata da tutti online!  G:Ci fa piacere che la gente sia contenta per il ritorno di Time Voyagers! Non siamo purtroppo al corrente delle sistemazioni scenografiche.
  • GT Ci saranno novità scenografiche per l’area ortobruco tour, peter pan e super baby per essere in linea con l’area orientale che si sta creando?G: Non ne siamo al corrente ma, in tutta onestà, non crediamo, almeno non quest’anno.
  • GT ci potete dire se ci saranno interventi in area “piazza egitto” come ci scrivevate mesi fa e in che consisteranno?G:La piazza Valle dei Re sarà oggetto di lavori come molte altre aree del Parco. Non tutti i lavori di mantenimento o miglioria sono lavori che “stravolgono” l’area e/o la singola attrazione/bar o negozio…
  • GT ci saranno restauri importanti per Fuga da Atlantide? e per altre attrazioni o aree?G: Come scritto nella risposta precedente, più o meno tutto il Parco è – ogni anno – interessato da lavori che non sempre, però, sono poi visibili agli Ospiti. Per ciò che concerne Fuga da Atlantide, non sono se sarà oggetto di restauri importanti. Altre aree interessate da significativi interventi sono la zona dell’Antico Feudo, parte del Villaggio West, il Bar Aladino, The Spectacular Adventure,…oltre, ovviamente a Shaman.
  • GT ci puoi svelare qualche info sugli show 2017? Abbiamo letto di uno show a tema orientale e uno con un ventriloquo.G: Ad oggi le informazioni che il Settore Artistico ha fornito relativamente agli spettacoli sono quelle che avete potuto leggere nel comunicato stampa.
  • GT abbiamo letto di un nuovo utilizzo del vecchio Palablù in estate? di cosa si tratterà? G: come recita un noto spot televisivo “l’attesa del piacere è essa stessa piacere”
  • GT ci sarà l’atteso ritorno di una parata con nuovi carri? G:probabilmente no.
  • GT ci potete dare un’idea del successo o insuccesso delle novità ristorazione come Sushi restaurant e locanda del Corsaro nero sul nuovo galeone?G:Entrambi i ristoranti – in particolar modo la Trattoria di Capitan Hook- sono stati molto apprezzati dai ns.Ospiti.
  • GT Ci sembra che la nuova area di kung fu panda sia molto piaciuta agli ospiti.  G: L’area è piaciuta moltissimo soprattutto al target di riferimento (famiglie con bambini piccoli) e non solo.

Volete festeggiare un capodanno da Favola? Non perdete l’offerta del nuovissimo Gardaland Adventure Hotel per cominciare un nuovo anno meraviglioso in compagnia di Gardaland.

Se il tuo spirito di avventuriero senza paura non si placa nemmeno per i festeggiamenti dell’ultimo giorno dell’anno, allora vieni a trascorrerlo al Gardaland Adventure Hotel!

Il tuo Veglione si trasformerà nella più grande e coinvolgente avventura dell’Antico Egitto.Oltre a prendere parte ad un banchetto faraonico nello strepitoso Tutankhamon Restaurant, assisterete a suggestive performance artistiche che vi faranno vivere la magia delle notti d’Oriente: tra le movenze di graziose odalische, curiosi sketch, show e l’immancabile Sultano, vivrete un’avventura intensa e memorabile da annotare sul vostro nuovo diario di viaggio 2017!

Il pacchetto comprende:

  • Pernottamento di 2 notti
  • Colazione a Buffet presso il Tutankhamon Restaurant
  • Fornitura Minibar all’Arrivo
  • 1 Cena presso il Tutankhamon Restaurant il 30 dicembre o il 1° gennaio
  • Cenone di San Silvestro del 31 dicembre presso il Tutankhamon Restaurant
  • Animazione e spettacolo del 31 dicembre

Maggiori info: https://www.gardaland.it/it/i-nostri-hotel/pacchetti-speciali/gardaland-adventure-hotel/gardaland-happy-new-year/

Ha aperto i battenti oggi alle ore 15 in nuovissimo Gardaland Adventure Hotel e alle 19.30 è iniziata la prima sera del Tutankhamon Restaurant, ristorante/pizzeria adiacente alla nuova reception dell’hotel.

Una volta varcati i cancelli, e il sottomarino, del Gardaland Adventure Hotel sull’edificio di destra è presente l’ingresso a questo bellissimo ristorante a tema egizio. All’ingresso è presente una zona Bar dove poter prendere qualche aperitivo o bevanda mentre al centro c’è la postazione dalla quale viene gestita l’intera sala dal Maitre del ristorante. Superata una parete tematizzata si accede all’intera e lunga sala del ristorante, divisa in diverse parti dove ci sono le postazioni che servono per le colazioni alla mattina. Ma a lasciare veramente a bocca aperta è la sua sua bellezza. Le scenografie sono meravigliose e curate in ogni dettaglio. Si respira la magia della vecchia “Valle dei Re” portata ai giorni nostri. I dettagli e i piccoli particolari si sprecano e tutto l’arredamento è ben amalgamato e “di classe”. Una meta imperdibile quindi per chiunque si trovi nelle vicinanze cenare in questo nuovissimo ristorante/pizzeria.

 

GardalandTribe.com vi propone il video trasmesso sugli schermi del parco e degli hotel per presentare al meglio il Gardaland Hotel e dare anticipazioni dell’adventure hotel. Una famiglia, prima di affrontare le avventure nel parco, si reca al Gardaland hotel. La statua di Prezzemolo prende vita e accompagna i bimbi attraverso tutta la struttura.
Dalle stagioni speciali all’area acquatica fino al ristorante…ovviamente prima vengono attraversate le stanze a tema principali! In fine una carrellata per presentare (probabilmente nella stagione 2015) il Gardaland adventure hotel aperto dal 1°giugno 2016! Buona visione!

Gardaland ci regala tre rendering della stanza a tema “Kung fu panda” che verrà proposta al Gardaland Hotel come nuova stanza 2016.

Molto bella la scenografia. Da queste immagini ci sembra molto coinvolgente, d’effetto e completa! Ora non ci resta che vederla dal vivo!

Ecco i rendering, solo per voi da GardalandTribe!