I corsari, una delle attrazioni più amate e d’atmosfera di Gardaland. Nel magic winter 2014 purtroppo l’area, per quanto riguarda il primo giorno d’apertura, era abbastanza spoglia di scenografie e allestimenti natalizi.

Vogliamo però segnalarvi un paio informazioni in parte interessanti e in parte deludenti.

Partiamo dal negativo. Salendo sull’attrazione abbiamo notato varie mancanze, forse dovute al fatto che siamo a fine stagione o forse al fatto che siamo al primo giorno dopo la pausa autunnale. Fatto sta che in vari ambienti c’erano le luci di emergenze accese, la nebbia mancava in tutti gli ambienti dove solitamente è presente. Infatti nella “sala” della palude mancava la nebbia e infatti si poteva intravedere un “buco” nella scenografia con un tubo che finisce in un muro di mattoni e nella parte finale vi erano le luci di emergenza accese. Passiamo al mostro marino che, come spesso capita, sbuca dall’acqua con la testa completamente bloccata e inclinata verso il basso. La stanza delle rocce a forma d’uomo non aveva un filo di vapore e dulcis in fundo la zona sottomarina si presentava di nuovo senza vapore e con luci di emerenza accese che facevano vedere qualunque dettaglio tecnico…sembrano quasi dimenticanze dovute a manutenzioni  più che problemi tecnici. Noi lo segnaliamo sperando che questo testo serva a controllare queste imperfezioni che comportano un viaggio molto meno d’atmosfera del solito.

 

La buona notizia è il nuovo strato di isolamento sul fondo del bacino che fa da contorno al Galeone corsaro. Per ora si presenta con colore sabbia ma, ipoteticamente, potrebbe venir ridipinto in primavera. Anche alcune parti della palizzata di legno e della pavimentazione del pontile sono state sostituite.

Per queso tipo di operazione è stato, ovviamente, rimosso il palco corsaro. Verrà rimesso nella prossima stagione?

LE FOTO

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE...
}