Francesco Renga e Ambra Angiolini

Francesco Renga è nato a Udine da padre di origine sarda e madre di origine siciliana ma cresciuto a Brescia, il primo concorso che lo vede protagonista è quello fra band bresciane denominato “Deskomusic”. Renga ha solo sedici anni ma già un’ottima presenza scenica; il suo gruppo si chiama Modus Vivendi, fondato appena un anno prima con alcuni amici.

Ma a quel concorso è iscritto anche un altro gruppo destinato a segnare la biografia di Renga, gli allora sconosciuti Precious Time, poi diventati Timoria. Fra la giovane band lombarda e il cantante in erba scocca il feeling, e Francesco entra nella loro formazione. L’anno dopo non solo il gruppo vince la seconda edizione del medesimo concorso ma, cambiato il nome appunto in Timoria, la formazione sarà l’ambiente in cui Renga ha modo di sviluppare il suo talento artistico per i successivi tredici anni.

La band pubblica il suo primo album ufficiale nel 1990, Colori che esplodono, in cui già inizia a spiccare prepotentemente il talento vocale di Renga. Molto amati dai giovani, i Timoria fanno subito tendenza ed in un breve lasso di tempo si trovano a calcare i palcoscenici di vari paesi dell’Europa, lanciati anche dalla partecipazione fra i Giovani del Festival di Sanremo 1991 dove vincono il Premio della critica(istituito per l’occasione) col brano L’uomo che ride, che verrà poi inserito nel loro secondo disco, Ritmo e dolore. Seguono Storie per vivere nel 1992, in cui il suono del gruppo si sposta verso sonorità rock più dure, e Viaggio senza vento, un concept album considerato il capolavoro del gruppo e uno dei dischi rock italiani più importanti di sempre. In quel periodo, arrivano anche i primi riscontri di vendite importanti, grazie al disco d’oro ottenuto dal loro successivo lavoro, 2020 SpeedBall, che riesce a vendere più di 40.000 copie nel 1995.

Ambra Angiolini, anche conosciuta solo come Ambra (Roma, 22 aprile 1977), è un’attrice, conduttrice televisiva, conduttrice radiofonica e cantante italiana.

Dopo aver esordito appena quindicenne in Bulli & pupe, programma estivo di prima serata di Canale 5, debutta nella stagione 1992/1993 nel programma Non è la RAI, che diventa un vero e proprio fenomeno di costume e che le dà un’enorme popolarità; nell’ambito della trasmissione ha intrapreso anche una carriera da cantante, pubblicando in seguito quattro dischi per laRTI Music e partecipando al musical Emozioni nel 2001.

Successivamente ha continuato a condurre programmi televisivi (come Generazione X, Super e il Dopofestival di Sanremo 1996) e ha sperimentato diversi altri ruoli nel mondo dello spettacolo, in qualità di conduttrice radiofonica, attrice teatrale e cinematografica, riscuotendo spesso un buon successo e vincendo diversi premi. La sua prima vera esperienza di attrice in Saturno contro, diretta da Ferzan Özpetek, le fa guadagnare consensi di pubblico e critica, facendole vincere i maggiori premi cinematografici italiani del 2007: il David di Donatello e il Nastro d’argento come migliore attrice non protagonista e il Globo d’oro e il Ciak d’oro come rivelazione dell’anno.

Fonte: Wikipedia