Canyons

Piccola e storica attrazione di Gardaland, Canyons permetteva di salire su piccoli carrelli da miniera da 4 posti ciascuno ed effettuare un percorso  tra pericoli fino a raggiungere la miniera. Situata a Rio Bravo, dove ora sorge Canyons Creek, l’attrazione si sviluppava dietro gli edifici della zona western. Il percorso molto breve, permetteva di superare una cascata d’acqua, che al passaggio del carrello si bloccava, un masso pericolante che cadeva quasi sulla testa dei visitatori per poi entrare nella miniera dove trovare i minatori prima di sfuggire a tutta velocità prima dello scoppio della dinamite. I Carrelli minerari si spostavano seguendo un tracciato elettrico simile a quello utilizzato a Doremifarm per far muovere i trattori.

Canyons era un attrazione storica del parco, presente fin quasi dagli albori. La scarsa capacità oraria e l’obsolescenza scenografia non placava i visitatori del parco a provarla creando lunghe code d’attesa nella giornate più affollate. L’attrazione risulta ancora presente. ad essere stata eliminata è la stazione di partenza e la parte iniziale del percorso, smantellati per la costruzione nel 2009 di Canyons Creek, un gioco a premi di raccolta dell’oro nel vecchio west.