Cinema Dinamico

Il cinema dinamico di Gardaland fu, nel 1990 come esclusiva europea. La ditta costruttrice e che presentò i filmati fu la Showscan, azienda di proprietà della Paramount, mentre la parte meccanica venne realizzata dalla Intamin. Il cinema dinamico era un concetto nuovo di attrazione e divenne subito una delle attrazioni più popolari del parco perché permetteva di provare nuove esperienze virtuali e si veniva immersi nel filmato proiettato. La sua costruzione avvenne con i lavori di costruzione de “I Corsari” essendo le due attrazioni adiacenti

Nei primi anni di apertura la programmazione giornaliera arrivava anche a 5/6 filmati ma poi fu ridotta sino a 3/4. I filmati, realizzati sia in Live Action (con attori e scene reali) sia in CGI (Computer Grafica) venivano proiettati su uno schermo gigante. Le lunghe file di sedili si muovevano in sincronia con quanto accadeva sullo schermo con un risultato fu di totale immersione. La sala di proiezione era composta da 5 piattaforme disposte ai due lati della sala. Ogni piattaforma poteva ospitare 10 visitatori, con una capienza massima di 100 ospiti alla volta. La capacità oraria era di circa 1200 visitatori. Le prime proiezioni furono a 75mm con pellicola per poi passare a proiezioni digitali con l’arrivo di nuove tecnologie.

L’ingresso era composto da diversi Gazebo per proteggere dalla pioggia mentre per accedere alla sala di proiezione si doveva scendere da scale mobili e percorrere poi un corridoio fino a raggiungere le scalinate che, una volta aperte le porte d’ingresso, permettevano l’accesso alle varie postazioni del cinema. Nel 2001 venne ristrutturato e tematizzato, inoltre vennero proiettati filmati in 4D e divenne L’Isola dei dinosauri e sucessivamente “4D Adventure“.