Il castello di Mago Merlino – history

Il Castello di Mago Merlino fu costruito nel 1995 e divenne la novità del 20° compleanno del parco. Prese il posto del “Castello di Dracula” e cambio sia struttura esterna che concetto di attrazione.

Il Castello di Mago Merlino era uno spettacolo con personaggi Animatronici (pupazzi semoventi) e la durata era di circa 6/7 minuti durante i quali veniva raccontata una storia ricca di effetti speciali e sorprese. La storia narrava un avventura di Mago Merlino il quale, durante una notte di autunno, voleva portare a compimento una enorme magia risvegliando un enorme drago addormentato nel vecchio pozzo del suo studio. Purtroppo il buon Merlino si prese un possente raffreddore e le sue magie non andarono sempre a buon fine, causando anche qualche danno. Per esempio, starnutendo mentre pronunciava parole magiche, riusciva a far piovere all’esterno, rompere qualche antica statua o far vorticare una strana creatura all’interno di un vecchio pentolone. La sua magia però causò il risveglio di Syberius, un perfido mago tramutato in pietra. La magia di Syberius era ben più grande di quella di Merlino e cominciava una splendida battaglia di magia con tanti laser ed effetti luce sino a quando Merlino non riusci a svegliare il drago dormiente il quale, uscendo dal pozzo tramutò nuovamente in pietra il perfido Mago. E a quel punto, di ritorno dalle crociate, tornava Re Artù.

L’attrazione era ben realizzata e la storia appassionante, purtroppo solo dopo pochi anni venne abbandonata a se stessa e non riuscì più a stupire il pubblico che oramai conosceva a memoria la storia e gli effetti speciali erano diventati obsoleti.

L’edifico esterno fu realizzato da Claudio Mazzoli, e lo stesso Claudio diventò Re Artù nel filmato proiettato al termine dello Show, mentre la voce di Syberius fu affidata a Marco Mazzoli, figlio di Claudio e noto presentatore radiofonico dello Zoo di 105.

L’attrazione cessò la sua attività nel 2000 lasciando spazio a spettacoli di magia live con veri maghi. Fu quindi risistemato il palcoscenico e alcuni animatronici diventando come elementi di contorno. Tra gli spettacoli proposti ci furono “Larry Potter e la camera dei segreti” e “Prezzemolo e il Castello Incantato”.

Data la sua scenografia esterna di grande impatto, il castello viene utilizzato nei depliant per promuovere l’apertura di Magic Halloween.

Dalla stagione 2014 smette il ruolo di arena show per ospitare “Speck Stube”, un punto ristoro a tema medievale con piatti tipici dell’Oktober Fest.