Il processo di “scenografizzazione” del nuovo Gardaland Adventure Hotel prosegue. Sulle pareti esterne delle tre palazzine che si affacciano sulla piazza d’ingresso sono state applicate pellicole con illustrazioni che richiamano i quattro temi delle stanze e il tempio egizio del ristorante. In fondo all’articolo troverete tutte le immagini!

Nei dettagli, sulla facciata della reception si notano disegni che richiamano il tema jungle e quello arctic. Stessa tematica ma con un’immagine più grande e completa compare sulla facciata della palazzina di sinistra che ospita le stanze jungle, arctic e wild west. Il tema western invece occupa parte della facciata dell’ingresso del “Tutankhamon restaurant”. L’antico Egitto compare sulla stessa facciata con immagini che richiamano il ristorante interno. Sopra la porta d’accesso alle stanze e suite Arabian compare la magica lampada di Aladino e altri elementi riguardanti questo tema.

Ma le aggiunte non sono finite. Nelle arcate del portico sono stare applicate delle decorazioni a “ghirigori” che richiamano gli stessi presenti sopra la reception.

Nel giardino dietro la palazzina reception troviamo delle nostre vecchie conoscenze. Giustamente, perchè lasciare nei magazzini del parco elementi scenografici che richiamano i mondi delle avventure? Ed ecco che ricompaiono alcune complementi che hanno fatto parte sia di vecchie attrazioni che di show del parco come la grande statua protagonista di una scena di “Tunga- the ape man” modificata ed usata anche in uno show di qualche anno fa al Gardaland Theatre!

Gli avventurieri del sottomarino del Gardaland adventure hotel sembra ci riservano qualche novità ogni tanto!

Speriamo prosegua questo implemento di elementi scenografici in tutta l’area d’ingresso!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE...