Rio Bravo Show – West Show

Spettacolo del 2013 presso il palco di Rio Bravo. Lo spettacolo di una durata di circa 10 minuti vedeva raccontare una simpatica storia western con protagonisti Prezzemolo, Bambù e Ti-Gey assieme ad un cast di ballerini.

Parade History – Parate anni ’90

Lungo i primi 25 anni del parco, le parate che venivano organizzate ogni giorno erano un vero e proprio spettacolo. Quasi un centinaio di artisti sfilavano lungo le vie del parco per celebrare le aree e le scenografie del parco. Ecco alcune immagini di alcune delle parate che venivano presentate ogni anno durante tutto l’arco dell’apertura del parco.

Perla D’Oriente è il nuovo show presentato all’interno del, sempre maestoso, Gardaland Theatre. Appena varcate le porte d’ingresso del teatro si comincia già a respirare un aria orientale con alcuni decori a tema, posizionati nel foyer e, vicino alle scale che portano alla sala regia, è appeso un dragone tipico delle parate orientali.

Il Theatre, all’interno si presenta nella sua forma più semplice, nessun decoro sul palco tranne un evocativo riempimento dei due spazi a bordo palco utilizzati da “Rebellion” per nascondere le finte piante gonfiabili. In questo caso è stato creato una specie di laghetto (finto) con ninfee e lanterne galleggianti. Diciamo sin da subito che siamo entrati con un po’ di timore nell’assistere a questo nuovo show in quanto, con il cambio completo di regia e del cast artistico e con la paura di un “Rebellion 2 in salsa orientale” eravamo di fronte ad un grande punto interrogativo, con in fondo però la speranza di assistere ad un grande spettacolo, un po’ rincuorati anche dalla visione, qualche ora prima, di Romeo le Formidable (a cui dedicheremo la nostra recensione nei prossimi giorni).  Abbiamo da subito notato come il teatro sia stato “ripulito” nel suo impianto illuminoscenic; meno luci presenti, spariti i proiettori videomapping (tranne quello centrale) e questo ci ha sorpreso e vi anticipiamo già che tutto ciò che è stato “tolto” dagli spettacoli precedenti, dona grande forza a Perla D’Oriente.

Durante l’attesa d’inizio show, il sempre mitico Pas Pas allieta il pubblico con le sue gag, ma è proprio quando comincia lo spettacolo che c’è il primo grande cambiamento. Il comico Pas Pas diventa parte attiva della storia e non ha più solo il ruolo d’intrattenitore pre-spettacolo. E’ proprio lui a raccogliere la grande perla luminosa per consegnarla alla regina e sarà proprio Pas Pas a permettere alla Perla di aprire uno scrigno dal quale uscirà un dragone che ci porterà nell’atmosfera e nelle meraviglie del mondo antico orientale.

In questa prima parte torna il videomapping ma il suo utilizzo è funzionale all’introduzione e ottimamente inserito nel contesto e non utilizzato come semplice orpello grafico per creare stupore. Guardando lo spettacolo si nota subito una mancanza: la trama non esiste, o meglio, la trama non è raccontata. Starà a noi costruirla e interpretarla in base alle emozioni che gli artisti sapranno darci; nessuna voce narrante ci guiderà lungo i 25 minuti di spettacolo, solo musiche, luci e tante, tante meraviglie.

Una volta che lo scrigno viene aperto e il drago liberato si viene subito trasportati nell’antico oriente attraverso l’ingresso sul palco di Gheishe con grandi ventagli che danzeranno mentre una lunga processione scende dalle tre scale del teatro dirigendosi verso il palcoscenico con delle grandi lanterne luminose. Si nota sin da subito la qualità e la cura per ogni abito che è stato realizzato appositamente per questo spettacolo. Da qui in avanti è un continuo caleidoscopio di emozioni e divertimento grazie ad un susseguirsi di numeri circensi e balletti che non cercano di meravigliare lo spettatore con magie o strani macchinari fantascientifici ma semplicemente riportano lo show nella sua essenza più pura: l’abilità e l’impegno degli artisti circensi a favore del coinvolgimento del pubblico con atmosfere non claustrofobiche bensì di “festa”.

Ecco quindi alternarsi artisti che propongono numeri di equilibrismo con vasi ming, di giocoleria con cappelli di paglia, danze con nastri e molto altro ancora. A questi numeri si alternano sequenze di intermezzo davvero piacevoli come l’ingresso in scena di un “Cane/Dragone” che seguirà il suo padrone che regge una palla in mano, per giocare assieme a lui, oppure un suggestivo passo a due, dove la ballerina verrà sollevata attraverso un imbracatura, per permettere delle movenze ispirate a film come “La foresta dei Pugnali Volanti”.
Proprio da questo balletto si capisce come con questo show, ogni elemento in scena è funzionale a ciò che gli autori ci vogliono raccontare senza voler esagerare e questo permette di mantenere una grande coerenza dall’inizio alla fine, lasciando la voglia di tornare a vederlo nuovamente.

Con le dovute proporzioni, in alcuni frangenti lo spettacolo ci ha portato alla mente Cirque du Soleil e questo è un grandissimo punto a favore per Perla D’Oriente.

In Conclusione, a nostro avviso, questo Show 2017 del Gardaland Theatre è un gradito ritorno alle origini degli spettacoli, che si sposano alla perfezione con i Parchi Divertimento ed è un reset completo di quanto eravamo abituati a vedere ma che forma delle basi molto solide per gli spettacoli futuri.

Perla D’oriente è un meraviglioso viaggio nella suggestiva cultura orientale, fatto di stupore e tante emozioni, in grado di meravigliare lo spettatore e lasciando la voglia di scoprire di più su questo popolo così lontano da noi.

Una tappa obbligatoria, quindi, durante la visita al parco

Fonte foto show: Proeventi

 

Perla D’Oriente è il nuovo Show presentato all’interno del Gardaland Theatre, uno spettacolo d’atmosfera e ottimamente realizzato, con una grande cura per gli abiti e la regia.

In attesa della nostra recensione vi lasciamo ad un breve filmato di presentazione dove potrete farvi un idea dello spettacolo.

 

"Perla d'Oriente" al Gardaland Theatre – new 2017

"Perla d'Oriente" al Gardaland Theatre by Antonio Giarola Creative Studio con gli artisti della scuola di Puyang e il corpo di ballo di Gardaland diretto da Elena Grossule: un poetico omaggio alla cultura cinese attraverso acrobazie, danza e arte.

Pubblicato da PROEVENTI su Domenica 9 aprile 2017

Night Show – Il Tempio di Fuoco

Il Tempio di Fuoco fu realizzato nel 2005 e diede il via a una serie di show di altissimo livello presentati davanti alla Valle dei Re. Fontane danzanti, laser, videoproiezioni su un ventaglio d’acqua, fiamme, ballerini e effetti pirotecnici rendevano questo show uno spettacolo per gli occhi.

Gardaland per il 2017 ha già svelato la novità principale con Shaman, la conversione in un Virtual Reality Coaster per le vecchie Magic Mountain. Questa novità, sulla quale probabilmente verterà principalmente la prossima campagna marketing, vedrà diverse modifiche scenografiche reali lungo il percorso di Magic Mountain (come già visto in alcune immagini) e la possibilità agli ospiti di poter indossare, gratuitamente e facoltivamente, il visore per la realtà virtuale per vivere un esperienza completamente nuova.

Altra novità sarà il periodo denominato Alegria Latina, probabilmente incentrato su spettacoli ed eventi a tema e anche con qualche allestimento scenografico, come ad esempio le aperture di Magic Circus e Oktoberfest. Intuendo dal nome dell’evento non è improbabile un “ritorno” del “Flamenco Show” che fu realizzato nell’arena Hawaii più di dieci anni fa. Ovviamente a parte il nome dell’evento il resto è tutto ipotetico.

Novitá anche per il Time Voyagers Theatre con il ritorno del magnifico filmato che da il nome al teatro. Un ritorno sicuramente gradito per molti aspetti quali il restauro e la nuova visibilitá della facciata con i volti dei vari esploratori (oscurata dall’Era glaciale), l’utilizzo degli schermi laterali ed effetti speciali e una storia di grande effetto, che per molti potrebbe risultare qualcosa di inedito.

Ma quali altre prelibatezze potrebbero aspettarci varcati i cancelli del parco il prossimo aprile? Usiamo il termine “Potrebbero” perché quelle che stiamo per andare ad analizzare sono solo delle ipotesi basate su quanto visto gli scorsi anni, su “voci di corridoio” e su ipotesi espresse dalla direzione. Ricordiamo però che fino a che non c’è un comunicato stampa o una conferma ufficiale rimangono solo delle ipotesi.

The Spectacular 4D adventure è un altra incognita per la prossima stagione, sparito dalle schede delle attrazioni in un recente aggiornamento del sito ufficiale non si conosce ancora il suo destino. Sarà rinnovata o sarà demolita per lasciare spazio ad altro? Noi crediamo che il recente restyling del Souk Arabo non sia stato realizzato solamente per restaurare una piccola area “commerciale” senza un attrazione di richiamo. Ma staremo a vedere.

L’area di Kung Fu Panda avrebbe dovuto comprendere anche l’Ortobruco Tour e Baby Carousel, o quantomeno una trasformazione a tema anche di queste attrazioni. Dati i tempi ristretti avuti lo scorso anno per aprire Kung Fu Panda Academy la domanda sorge spontanea: avendo più tempo a disposizione Gardaland deciderà di migliorare queste attrazioni o deciderà che il gioco non vale la candela lasciando tutto così com’è?

Il settore Food negli ultimi anni è uno dei settori su cui il parco punta molto, investendo grandi somme per scenografare e migliorare i locali esistenti. Che questa tendenza continui anche in questo 2017? Secondo noi è molto probabile vedere qualche novità in questo ambito. Già qualcosa si scopre in questi giorni con il nuovo restyling del ristorante del Gardaland Hotel che sarà denominato “Matka” e stando alle poche informazioni disponibili proporrà una cucina simile a quella dei ristoranti stellati o comunque dei piatti molto particolari. Novitá che si affianca al recente Tutankhamon Restaurant sulla quale Gardaland punterá ancora molto e al Wonder Restaurant, ristorante base dell’Hotel.

Rio Bravo è da diversi anni che sta subendo numerosi cambiamenti e nella volontà del parco c’era la voglia di intervenire, di anno in anno, per migliorarlo e “aggiornarlo”. Molto probabilmente qualche altro vecchio edificio sarà restaurato o sistemato come il recente Shop centrale di alto livello che è stato costruito per migliorare l’offerta Merchandising e Food.

Per quanto riguarda gli Show sicuramente ci saranno molte novità visto il cambio del cast artistico, dei recenti casting e della nuova coreografa. È presto per dirlo ma speriamo che un buon budget venga riservato a questo settore per poter offrire ai visitatori degli spettacoli qualitativamente alti , soprattutto quelli legati al Gardaland Theatre che lo scorso anno con Rebellion, hanno fatto storcere il naso a molti. Gradito invece lo show nella piazza della Città Blu.

Manca qualcosa? Si. Le novitá 2018. Come anticipato dal parco su alcune nostre domande  e come si vocifera in rete, nel 2017 si comincerà a vedere qualche movimento “strano” nell’area Souk/Egitto. Che siano lavori all’interno del Self Service Aladino o a Ramses non è dato sapere ma basta restare sintonizzati nei prossimi mesi sul nostro sito per scoprire le novità che il parco ci regalerà.

Xmas Night

XMAS NIGHT

I always dream my own Jesus
I talked him all the time
and when I lose my piece of mind
he cames to me thrugh the night

I always stay with jesus
he is my joy and proud
life is harder all the time
and he’s my special friend now

And everything is going to be alright
and everybody is going to be alright
on xmas night

Sometimes i fell so lonely
i couldn’t sleep last night
so i’ve bright that in the sky
I’m looking he was right apon my side

And everything is going to be alright
and everybody is going to be alright
on xmas night

when i sing my music [music]
I do it for the loving
I do it for love.
When you fell the music
breath

And everything is going to be alright
and everybody is going to be alright
on xmas night

On xmas night

Tonight

TONIGHT

Tonight, tonight,
Won’t be just any night,
Tonight there will be no morning star.
Tonight, tonight, I’ll see my love tonight.
And for us, stars will stop where they are.
Today
The minutes seem like hours,
The hours go so slowly,
And still the sky is light . . .

Tonight, tonight,
Won’t be just any night,
Tonight there will be no morning star.
Tonight, tonight, I’ll see my love tonight.
And for us, stars will stop where they are.
Today
The minutes seem like hours,
The hours go so slowly,
And still the sky is light . . .

Tonight, tonight, Tonight, tonight.

Stayin’ Alive

STAYIN’ ALIVE

Well, you can tell by the way I use my walk,
I’m a woman’s man: no time to talk.
Music loud and women warm.
I’ve been kicked around since I was born.
And now it’s all right – it’s O.K. –
And you may look the other way.
We can try to understand the New York Times’ effect on man.
Whether you’re a brother or whether you’re a mother,
You’re stayin alive, stayin’ alive.
Feel the city breakin’ and ev’rybody shakin’
and we’re stayin’ alive, stayin’ alive.
Ah, ha, ha, ha, Stayin’ Alive. Stayin’ Alive.

Ah, ha, ha, ha, Stayin’ Alive.

Well now, I get low and I get high
And if I can’t get either I really try.
Got the wings of heaven on my shoes
I’m a dancin’ man and I just can’t lose.
You know it’s all right, it’s O.K.
I’ll live to see another day.
We can try to understand the New York Times’ effect on man.
Whether you’re a brother or whether you’re a mother,
You’re stayin alive, stayin’ alive.
Feel the city breakin’ and ev’rybody shakin’
and we’re stayin’ alive, stayin’ alive.
Ah, ha, ha, ha, Stayin’ Alive.Stayin’ Alive.

Ah, ha, ha, ha, Stayin’ Alive Life goin’ nowhere. Somebody help me.
Somebody help, me, yeah.
Life goin’ nowhere. Somebody help, me, yeah.
Stayin’ Alive

One

ONE

One
Singular sensation
Ev’ry little step she takes.
One
Thrilling combination
Ev’ry move that she makes.
One smile and suddenly nobody else will do.
You know you’ll never be lonely
With you-know-who.
One moment in her presence
And you can forget the rest,
For the girl is second best to none, son.
Ooh! Sigh! Give her your attention.
Do I really have to mention
She’s the(x3)

ooone

one, one, ooooooooooone

}