Comunicato Stampa “E’ arrivato Oblivion”

GARDALAND Oblivion The Black Hole inaugurazione 2015 5 Copia

Comunicato Stampa Gardaland:

Un’altezza di 42,5 metri, una velocità di quasi 100 km/h, una discesa in picchiata verticale con 87° di inclinazione verso un misterioso condotto spazio-temporale, torsioni e capovolgimenti a testa in giù, rotazioni a 360°: sono queste le prime ed efficaci parole chiave per presentare Oblivion – The Black Hole, le nuove montagne russe a caduta verticale, le prime in Italia e le più lunghe d’Europa. Un percorso lungo ben 566 metri che porterà gli Ospiti più temerari in una nuova dimensione dove – per un centinaio di secondi di pura adrenalina – il contatto con la realtà svanirà… un’esperienza mozzafiato e senza eguali!

GARDALAND_Oblivion The Black Hole_inaugurazione 2015 (1) (Copia)“Oltre 20 milioni di euro di investimento per una vasta area di ben 13.000 metri quadrati, quasi quanto la superficie alare di ben 25 Boeing 747 Jumbo” – afferma Aldo Maria Vigevani, Amministratore Delegato di Gardaland srl . “Realizzata dalla svizzera B&M (Bollinger & Mabillard Inc.) Oblivion – The Black Hole ha visto coinvolte aziende provenienti da sei diverse nazioni europee che hanno lavorato al progetto per oltre due anni.. Quale modo migliore di festeggiare i 40 anni di vita di Gardaland?”.

GARDALAND_Oblivion The Black Hole_inaugurazione 2015 (2) (Copia)Il bianco dei binari di Oblivion – The Black Hole, del tutto originale per delle montagne russe, e l’arancio dei suoi treni – pensati e realizzati quasi fossero veicoli spaziali – spiccano su tutte le attrazioni del Parco all’interno di un’area tematizzata in stile NASA. Ma è soprattutto sul “Black Hole”, fulcro dell’esperienza su Oblivion, che corre lo sguardo degli Ospiti. Accanto all’imboccatura del tunnel, infatti, visibile anche dall’esterno, appaiono alcuni singolari elementi, completamente distorti e risucchiati. L’effetto è quello del “trascinamento” all’interno del condotto, quasi ad esserne letteralmente “inghiottiti”: parte del tetto di un saloon, un mulino, un carretto, un serbatoio dell’acqua, 3 antenne televisive e il furgoncino di una troupe giunta sul posto per documentare lo strano fenomeno… Tutto appare deformato dalla potente forza gravitazionale generata dal “buco nero”, un campo così potente da risucchiare ogni cosa al suo interno.

GARDALAND_Oblivion The Black Hole_inaugurazione 2015 (8) (Copia)In realtà l’esperienza inizia già dall’attesa e sarà essa stessa indimenticabile! Assolutamente avvincente ed innovativo è il percorso interattivo che precede la salita a bordo del nuovo rollercoaster. Oblivion – The Black Hole, infatti, comincia all’interno di un tecnologico centro di addestramento dove, attraverso software avanzati che arricchiscono la percezione sensoriale, sarà possibile calarsi nell’adrenalinica esperienza che conduce al treno. Effetti speciali, suoni, giochi di luce e innumerevoli LED screen di ultima generazione faranno da “apripista” al travolgente e sensazionale viaggio. Saranno davvero tutti in grado di salire a bordo? Per fugare ogni dubbio i temerari visitatori, durante l’attesa, affronteranno test e supereranno prove; una voce guida indicherà loro ogni azione che dovranno o potranno compiere. Una missione in perfetto stile NASA: dalla sensazione di essere lanciati all’interno di un tunnel, alla prova di equilibrio, agli sconvolgenti effetti ottici in 3D per poi passare all’imbarco vero e proprio all’interno della stazione.

GARDALAND_Oblivion The Black Hole_inaugurazione 2015 (10) (Copia)La storia racconta di una misteriosa spirale apparsa all’improvviso nel cielo che sovrasta il Parco. Un vortice inaspettato ha risucchiato tutto al suo interno: antenne, furgoncini, pezzi di un saloon western… Tutto è stato portato via. Una troupe televisiva è subito corsa sul luogo del “delitto” per catturare le immagini del passaggio di questa “furia”. Un gruppo di scienziati si è messo all’opera e ha spiegato quello che è accaduto: la spirale si è trasformata in un buco nero, un condotto spazio-temporale che congiunge il Pianeta Terra a un luogo sconosciuto. Adesso però, è tempo di ingaggiare nuove reclute! Tutti potranno compiere la loro missione verso l’ignoto. Per gli appassionati del mondo del brivido e delle emozioni forti sarà come vivere un vero lancio nello spazio! Solo per veri temerari, dai 140 cm di altezza ai 99 anni!

Ideata e progettata dai Merlin Studios in collaborazione con l’Art Department di Gardaland, Oblivion – The Black Hole è stata realizzata con l’utilizzo delle tecnologie più avanzate ma anche con l’importante intervento di specifiche figure professionali: ingegneri, architetti, progettisti, scultori, tecnici audio e video, falegnami, pittori, esperti nella lavorazione del ferro… un’organizzazione corale di tante aziende per la realizzazione di una grande attrazione.

GARDALAND_Oblivion The Black Hole_inaugurazione 2015 (9) (Copia)Merlin Entertainments ha deciso ancora una volta di puntare sull’Italia per un importante investimento del Gruppo. “Gardaland non è solo il Parco Tematico N. 1 in Italia ma è anche uno dei più grandi Parchi Divertimento e una delle più importanti strutture del Gruppo Merlin – afferma Nick Mackenzie, Direttore Generale Divisione Parchi a Tema e Resort di Merlin Entertainments – Per questa ragione è fondamentale continuare a investire, oggi e in futuro, nella continua crescita di questa realtà. Ed ecco perché abbiamo deciso che il mercato italiano meritasse – quattro anni dopo Raptor – un importante investimento per un’attrazione che potesse avere un fortissimo impatto emozionale sui nostri Ospiti.”

Dal 28 marzo Gardaland sarà aperto tutti i giorni dalle 10 alle 18, con orario prolungato fino alle 23 dal 20 giugno al 13 settembre.

Fonte: Ufficio Stampa Gardaland