2009 - 2019

Entra nell’antico tempio di Abu Simbel e affronta il misterioso risveglio tecnologico delle armate del faraone Ramses II nella più grande battaglia laser d’Europa. Armati di coraggio e spara a più non posso contro i bersagli verdi, blu e rossi su statue, divinità e sui misteriosi egizi robotici! Chi vincerà la sfida? Chi totalizzerà il punteggio più alto in questo “videogame reale”?

La scenografia di base è quella della splendida e storica “Valle dei re” creata negli anni ’80 dai Fratelli Mazzoli. L’ambientazione rimane quella dell’antico Egitto tra tombe, statue e piramidi dalle quali spuntano questo robot egizi. Integrati alle scenografie, vari led luminosi da colpire durante il percorso. 

Tipo di AttrazioneInteractive dark rideAnno di Apertura2009
Ditta costruttriceGardaland/LagotronicsEtà minima 
Altezza minima Altezza massina 
Durata8 minutiCapacità oraria1600 persone
Apertura InvernaleSiN° passeggeri per giro198
Lunghezza percorso273 mtN° LCD10
N° Bersagli luminosi184 (39Ro,68BL,77VD)N°CPU50
N° Scene15  

Ramses: il Risveglio è stata realizzata da Lagotronics, azienda olandese leader nella costruzione delle più spettacolari attrazioni al mondo. Ramses: il Risveglio è la più ampia realizzazione LagoTRIG® mai messa a punto dall’azienda. Il sistema interattivo LagoTRIG2® costituisce il vero cuore dell’attrazione e consente la perfetta integrazione tra animazione, movimento, suoni e video, un vero concentrato di tecnologie. Il conteggio dei punti, ottenuti centrando un bersaglio, viene istantaneamente trasferito al display presente sul vagone attraverso un’efficientissima rete wireless. 

Il controllo del funzionamento dell’attrazione e la sua manutenzione sono estremamente semplici: tutti i messaggi generati dal sistema vengono automaticamente visualizzati nella centrale di controllo di Ramses: il Risveglio e presso il dipartimento tecnico Lagotronics che può collegarsi all’attrazione via internet in qualsiasi momento e fornire il supporto tecnico necessario. 

– Sistema di trasporto: si tratta di un insieme di vetture concatenate originariamente costruito da Pinfari Italia e ora totalmente rimodernato dal team della la direzione tecnica di manutenzione di Gardaland. 
– Numero di vetture: 49 da 4 posti ciascuna e 1 che può ospitare una persona diversamente abile su sedia a rotelle ed un accompagnatore 
– Numero passeggeri per giro: 198 
– Numero massimo di passeggeri per ora: 1.600 
– Lunghezza tracciato: 273 metri. 
– Massima velocità d’esercizio: 0,7 metri al secondo, controllabile. 
– Tempo di percorrenza per un giro: 8 minuti circa. 
– Numero video LCD: 10 di cui 8 per raccontare la storia e 2 per i punteggi finali.
– Effetti d’ambiente: 4 macchine per la nebbia sottile di tipo Hazer, 2 ventilatori, 2 laser conici a diametro differente. 
– Sistema interattivo: sistema LagoTRIG2® “Evolution” di produzione Lagotronics B.V. (Paesi Bassi). 
– Numero totale di bersagli luminosi: 184 (39 rossi, 68 blu, 77 verdi). 
– Numero totale di “torce laser” a LED a bordo vettura: 198. 
– Numero di display luminosi a bordo vettura: 198. 
– Numero di CPU per il controllo del gioco: 50 collegate via WiFi ad un server centrale. 
– Numero scene di gioco: 15 
– Colonna sonora: 11 differenti musiche suddivise in 6 scene, 48 effetti ad interazione, 4 effetti audio d’ambiente, 1 traccia di parlato. Produzione SAMPLE (Italia). 
– Illuminazione scenica d’ambiente: 90 luci a LED a basso consumo energetico.
– Illuminazione d’effetto: oltre 100 luci a LED compatte a basso consumo energetico. 
– Animatronici: 1 figura programmabile evoluta con 10 differenti movimenti. 
– Cablaggio complessivo dell’attrazione: stesi oltre 15 km. di cavi elettrici.

la valle dei re 1 ramses 2

La scenografia di base è quella della splendida e storica “Valle dei re” creata negli anni ’80 dai Fratelli Mazzoli. L’ambientazione rimane quella dell’antico Egitto tra tombe, statue e piramidi dalle quali spuntano questo robot egizi. Integrati alle scenografie, vari led luminosi da colpire durante il percorso.

La valle dei re
Jumanji the adventure

La scenografia esterna creata negli anni ’80 riproduce in scala 1:2 l’antico tempio egizio di Abu Simbel voluto dal mitico Ramses II. Nel 1956 l’UNESCO salvò, con una grande mano degli italiani, il tempio dall’essere sommerso dalla nuova diga di Assuan . Il tempio è stato dunque tagliato e rimontato su una collina artificiale sulle sponde del nuovo lago, alcuni metri più in alto rispetto al luogo originale.

Costruzione

2010 : Inseriti alcuni personaggi animatronici