Gardaland Resort ospita da pochi giorni Otto, un esemplare di Leone Marino (Otaria flavenscen) arrivato a Gardaland Resort grazie ad un’attività di tutela svolta in collaborazione con la trasmissione televisiva “Striscia La Notizia” di Canale 5. Edoardo Stoppa, l’amico degli animali, inviato della seguitissima e agguerrita trasmissione televisiva, ha segnalato la presenza dell’esemplare presso una struttura di Rieti che non poteva garantire spazi idonei alle sue dimensioni.

Gardaland Resort ha voluto garantire a Otto una migliore qualità di vita ospitandolo presso il Palablu e costruendo appositamente per lui apposite strutture che gli consentissero un passaggio graduale dalla condizione di vita precedente al suo nuovo habitat.

Otto ha vissuto per oltre 20 anni, fin da poco dopo la sua nascita avvenuta nel 1991, all’interno di un angusto container di appena 2 mq, senza la possibilità di muoversi come un animale della stazza di circa 350 kg dovrebbe poter fare. Proprio a causa di questa condizione di cattività è stato necessario spostarlo gradualmente dal container alla vasca provvisoria che lo ospita attualmente: lo staff del Gardaland Palablu ha costruito una lunga passerella di collegamento che Otto ha percorso poco alla volta. La passerella è stata completamente rivestita da un telo ombreggiante in modo tale da proteggere Otto dalla pioggia, evitando che si spaventasse dal momento che non aveva mai potuto sperimentare la sensazione dell’acqua che cade addosso dal cielo.

Successivamente Otto si è dimostrato particolarmente felice di poter godere liberamente della luce del sole, manifestando grande apprezzamento per il notevole cambiamento nelle sue condizioni di vita:

“Abituato a vivere in uno spazio stretto e chiuso, Otto deve essere inserito gradualmente in una struttura grande e luminosa – afferma Daniel Barros, Curator del Gardaland Palablu – ma è stato commovente vedere quanto apprezzi i primi cambiamenti nel suo habitat, in particolare i raggi del sole. ”

Daniel Barros e tutto il team del Gardaland Palablu sono molto attenti nel dispensare le proprie amorevoli cure allo sfortunato leone marino che, considerata l’esperienza negativa vissuta lungo il corso di tutta la sua vita, necessita di numerose accortezze che solo uno staff estremamente esperto può riservargli. Per consentire un periodo di acclimatamento, Otto soggiorna ora in una vasca temporanea che contiene una quantità limitata di acqua, consentendo ai veterinari di monitorare costantemente le sue condizioni di salute. In un secondo momento – quando i veterinari lo riterranno pronto – Otto verrà trasferito definitivamente nella vasca più grande del Palablu, profonda ben 4 metri, dove potrà finalmente riscoprire il piacere di nuotare e di muoversi liberamente.

Fonte: MegaMondo.com

Comments are closed.