Una misteriosa creatura si risveglia nel sottosuolo di Gardaland e distrugge tutto ciò che trova sul suo cammino! Il mostro ti rapirà e affronterai un volo mozzafiato tra ostacoli evitati all’ultimo secondo…riusciranno gli X-Labs a catturare il grande mostro?

Tipo di AttrazioneWing Roller CoasterAnno di Apertura2011
Ditta costruttriceB&MEtà minima 
Altezza minimaI bambini sotto i 120 cm devono essere accompagnatiAltezza massina 
Durata1,5 minutiCapacità oraria1000 persone
Apertura InvernaleSi (Temperature permettendo)N° passeggeri per giro28
Lunghezza percorso770 mtCosto20.000.000 €
Area occupata16.000 mqSuperfice palude950 mq
Composizione coaster76 elementi lunghi circa 10 mt e fissati al suolo con 200 ancoraggiBulloni utilizzati10.000
Giorni per il montaggio66Container trasporto pezzi80
Altezza Salita30mtLunghezza discesa33 mt
Inclinazione discesa65°Velocità massima90km/h
Velocità seconda discesa85 Km/hInversioniZero-G-Roll , Flat spin e In-Line-Roll
Peso Treno18.000 Kg a carico pienoLunghezza treno15mt
Larghezza treno6,5 mtRuote Treno84
Azienda coinvolte nel progetto25 (tra le quali B&M, Merlin studios, Gardaland Art Department e studio Zeni)

Near-miss features-gli ostacoli: il mostro sembra scontrarsi ed evitare all’ultimo alcuni ostacoli ovvero una passerella di sorveglianza sventrata, nella palude si sfiora due volta la superficie e si passa sotto al ponte-cascata, si passa nel mezzo di una torretta di sorveglianza divelto, si passa nel mezzo di un albero spaccato a metà e nel mezzo di una sorta di sistema di cattura del mostro. Gli ostacoli, in alcuni punti, sembrano essere i pali stessi del coaster coi queli sembra di scontrarsi;

palude:bio-lago purificato da un micro ecosistema con batteri e piante senza necessitare dell’uso di cloro e altre sostanze;

creazione dell’ambiente dove potrebbe vivere la bestia tra paludi, foreste abbattute unito alla zona del centro ricerca e cattura del mostro con caratteristiche industriali.

Il coaster sembra evitare all’ultimo alcuni “ostacoli” ed d’effetto la simulazione di sfioramento delle acque della palude.

IN ATTESA DELLA PROSSIMA STAGIONE

La fila si snoda in un passaggio racchiuso da gabbie metalliche che portano il visitatore nella base top secret dei ricercatori degli X-labs.

Un grande treno da 28 persone scenografato come fosse il corpo di un grande misterioso mostro che porta, sulle sue “ali” i seggiolini dove siederanno i visitatori.

Ricreazione della scenografia interna con materiali più sicuri ed a norma nel 2003

Due anni per la progettazione e la realizzazione (2009-2011)

Apertura cantiere il 12 luglio 2010

Posa della prima pietra il 29 settembre 2010

Percorso completato il 3 dicembre 2010

Primo lancio di raptor con 28 “Water Dummies” ovvero manichini ripieni d’acqua dal peso di circa 85kg ciascuno il 23 gennaio 2011

E’ stato inaugurato il 1° aprile 2011

Conferenza stampa su Raptor il 2 aprile 2011

Comments are closed.